Search   You are here:  Home  

 

AVVISI

della Domenica

Vai alla pagina >>>

 

 

Sostentamento del clero Riduci

 
Sostentamento
del clero

>>>


ORARIO SS. Messe

S. Giuseppe Lav.

FERIALE
tutti i giorni
18.00
   
PREFESTIVO

 

19.00

 

 
DOMENICA E FESTIVI
1 Aprile
30 Settembre
Castagneto
09,30
S. Giuseppe Lav
11.00
19.00
   

vai alla pagina>>>

 

________________
Il nostro archivio
 
Audio >>>
 
Video >>>

Presepe 2018 

>>>
 
Pentecoste 2018
>>>
 
Presepe 2017
>>>
 
17 07 2015
Ordinazione
don Mario Testa >>
 
18 07 2015
Cinquantesimo
ordinazione
padre Francesco
Vaccelli >>
 

Foto >>>

 
1 Maggio 2019
Maratona >>>
 
21 Ottobre 2018
Cresime >>>
 
14 Luglio 2018
>>>
 
13 Luglio 2018
>>>
 
1 Maggio 2018
>>>
 
Presepe 2017
>>>
 
Festa della Madonna di Castagneto 2016 >>>
 
Natale 2016 >>>
Pasqua 2017 >>> 
 
1 maggio 2017 >>>
 
 

Segreteria Riduci
Orario della segreteria
dal lunedì al sabato
16,30 - 18,30
Tel. 0771/267076

La nostra pagina

FaceBook  >>>

 

Il nostro canale

 

 

/

Il nostro BLOG >>

 

Il Santo del giorno Riduci

 


Liturgia del giorno Riduci


Maràn athà Riduci

 


Gesuiti Villapizzone

Milano

Caritas Riduci
Caritas parrocchiale >>
Il Centro di ascolto
è aperto tutti i martedì
dalle 17,30 alle 18,30
 Caritas diocesana >>

Acidiocesi

di Gaeta

 

 

Santuari
 
SS Trinità
Gaeta >>
Santuario della Civita
Itri >>
Madonna della Rocca
Fondi >>
 

 

 Giugno 2019

 

 
   https://www.facebook.com/sangiuseppeformia/   La nostra pagina su facebook
 
 
 
 
 
 

 
Mercoledì 10 aprile 2019       " ... chi tra voi è nel dolore, preghi". Lectio Divina su Gc 5, 13-20 >>> AUDIO >>>

 

Il Vangelo della Domenica Riduci

 

 
ASCENSIONE DEL SIGNORE (ANNO C)
(Bianco)
I Lettura At 1,1-11
Fu elevato in alto sotto i loro occhi.
Salmo (Sal 46)
Ascende il Signore tra canti di gioia.
II Lettura Eb 9,24-28;10,19-23
Cristo è entrato nel cielo stesso.
Vangelo Lc 24,46-53
Mentre li benediceva veniva portato verso il cielo.
.
 
 
Commento al Vangelo di padre Ermes Ronchi dei Servi di Maria su Avvenire.it >>>
 
23 Giugno 2019 - Santissimo corpo e sangue di Cristo - Anno C
Condividere gioco divino cui il Signore invita tutti

...
Egli prese i cinque pani e i due pesci, alzò gli occhi al cielo, recitò su di essi la benedizione, li spezzò e li dava ai discepoli perché li distribuissero alla folla. Tutti mangiarono a sazietà e furono portati via i pezzi loro avanzati: dodici ceste. ...

«L'essenza del cristianesimo è la contemplazione del volto del Dio crocifisso» (Carlo Maria Martini).  
 
 
 

“Di questo voi siete testimoni” >>>

2 Giugno 2019
Ascensione del Signore

di Enzo Bianchi

Gv 14,23-29

...Come raccontare l’ascensione di Gesù con parole umane? Luca tenta di narrarla, ricordando come il profeta Elia aveva lasciato questa terra per andare presso Dio (cf. 2Re 2,1-14), e così scrive che Gesù, dopo aver condotto a Betania quei discepoli ormai resi testimoni, lasciò loro la benedizione e, “mentre li benediceva, si staccò da loro e veniva portato su, in cielo”. Questo l’esodo di Gesù dalla terra al regno di Dio. L’evangelista non attenua in alcun modo la separazione di Gesù dai suoi: egli non è più presente come prima, ma la benedizione che dona è una benedizione continua, è l’immersione dei suoi nello Spirito santo (cf. Lc 3,16). Essa è anche l’ultimo atto del Risorto: egli dona la benedizione sacerdotale che era stata sospesa, non data all’inizio del vangelo dal sacerdote Zaccaria, dopo l’apparizione dell’angelo e l’annuncio della venuta del Messia (cf. Lc 1,21-22). Questa benedizione rende gioiosa la comunità di Gesù proprio mentre egli si separa da lei, ma la rende anche sacerdotale (cf. 1Pt 2,9): i credenti in Gesù Cristo sono di fatto il nuovo tempio, “sacerdoti” e adoratori del Risorto, capaci di rispondere con la preghiera di benedizione alla benedizione di Gesù. L’incredulità è finalmente vinta e la fede in Gesù vivente, Signore e Dio, è tale che permette ai discepoli di sentire Gesù presente in mezzo a loro anche dopo la separazione del suo corpo glorioso, ormai nell’intimità del Padre, Dio....... 
 


  ...  ogni notte di Pasqua è diversa anche da tutte le notti di Pasqua che l’hanno preceduta nel corso dei secoli....

Pasqua allora non può significare “contemplazione”, memoria di eventi passati, ma richiede un impegno a quanti la celebrano: impegno a una indignazione efficace e a un sussulto delle coscienze che provochino una nuova resistenza di fronte alla cultura della discriminazione, della violenza, dell’illegalità. Il fatto che i cristiani, come singoli e come comunità, siano sovente gravemente mancanti nel testimoniare ogni giorno questa “opzione preferenziale per i poveri” non potrà mai giustificare lo stravolgimento del Vangelo e del messaggio della croce e della resurrezione, l’abusarne per brandirli come arma contro i diversi, gli altri, quelli che siamo sempre tentare di schiacciare pur di non occupare noi l’ultimo posto. L’apertura a chi fugge da fame e guerra, l’accoglienza dello straniero e del povero, il rispetto della dignità umana non sono solo iscritti nella legge del mare, nella Costituzione o nelle dichiarazione universale dei diritti umani: sono iscritti con parole di fuoco nel Vangelo stesso, sono il cuore del messaggio della Pasqua, della vita più forte della morte, della vittoria dell’amore. ...

L'impegno della Pasqua di Enzo Bianchi

 
 Adiratevi ma non peccate di Enzo Bianchi

L'esilio del vangelo dalle nostre chiese  di Enzo Bianchi

Noi cristiani in quale Dio crediamo? di Enzo Bianchi
 
 
 
 
dai seguenti link è possibile ascoltare o leggere la  lectio corrispondente
 
26 Maggio 2019 - V DOMENICA DI PASQUA (ANNO C)

Sarete rivestiti di potenza dall’alto

Prima di ascendere in cielo, Gesù ci lascia in poche parole la sua eredità: il Cristo ha vinto la morte con la sua passione, e nel suo nome si proclamerà al mondo intero la conversione e il perdono dei peccati. A noi continuare la sua storia, vivendo da fratelli, riconciliati con tutti, grazie al dono del suo d’amore. Ora se ne va nella gloria del Padre, dove lo raggiungeremo seguendo il suo cammino.

Lc 24,50-53

 
 
 Padre Raniero Cantalamessa   >>>
 Quaresima 2019 >>>
Commenti al Vangelo >>>
 
 
Lectio Divina: 5ª Domenica del tempo ordinario (C) ( Una Lectio dal sito dell'Ordine dei carmelitani)
 
 
Libretto >>> dell' Adorazione di Domenica 20 maggio 2018 - Pentecoste (per gentile concessione degli autori)
Libretto >>> dell'Adorazione del 29 luglio 2018  per gentile concessione degli autori
Libretto  >>> dell'Adorazione del 13 Gennaio 2019 (per gentile concessione degli autori)

 


 
 

 

 www.Avvenire.it                                      
     

LETTERA ENCICLICA
LAUDATO SI’
DEL SANTO PADRE
FRANCESCO
SULLA CURA DELLA CASA COMUNE 

su   Vatican.va

scarica in formato .pdf >>>

 

   
LETTERA ENCICLICA
LUMEN FIDEI
DEL SOMMO PONTEFICE
FRANCESCO
AI VESCOVI AI PRESBITERI E AI DIACONI
ALLE PERSONE CONSACRATE E A TUTTI I FEDELI LAICI
SULLA FEDE

su   Vatican.va

scarica in formato .pdf >>>

   

19 settembre 2013 - «CIVILTÀ CATTOLICA»

 La Chiesa, l'uomo, le sue ferite: l'intervista a papa Francesco

da Avvenire on line: "Per gentile concessione di "Civiltà Cattolica" pubblichiamo il testo integrale dell'intervista del direttore padre Antonio Spadaro a papa Francesco."
scarica il testo in .pdf >>>

 Il Papa alle giornate mariane >>>

 

«I cristiani ideologici sono malattia grave» >>>

 

12 dicembre 2013 - Esortazione apostolica - Evangelii Gaudium >>>

   Francesco >>>   vatican.va
19 marzo 2016  Esortazione Apostolica  - Amoris laetitia: >>>  
19 marzo 2018  - Esortazione Apostolica GAUDETE ET EXSULTATE >>>  

 La vera apertura di Papa Francesco - >>>

Di Antonio Spadaro – Il Corriere della Sera, 7 gennaio 2014

 
   

Benedetto XVI - Vatican.va Riduci

 Benedictus XVI
Joseph Ratzinger
19.IV.2005 - 28.II.2013
 Vatican.va >>>

   
 Testi di Benedetto XVI >>>  


Letture. Efrem il Siro (IV sec.): Inni su Maria Riduci

Efrem il Siro, IV secolo

(Inni su Maria), n.7 >>

 da L'arpa dello Spirito, 18 poemi di sant'Efrem, Lipa Edizioni,1999

7. Venite voi tutti che sapete discernenere,
difensori dello Spirito,
profeti che vedete le cose nascoste
nelle vere visioni;
voi, contadini che avete seminato il seme
e dormite nella speranza,
alzatevi e gioite al raccolto: guardate, nelle mie braccia
io tengo il covone della vita
che procura il pane agli affamati,
e nutre i bisognosi. Rallegratevi con me, perché io porto
un covone pieno di gioie.

  per le pubblicazioni del Centro Aletti su Sant'Efrem >> http://www.lipaonline.org/autori/ai023.htm

 


Lo Spirito soffia dove vuole (Gv 3, 8) Riduci

 Ci sono luoghi in cui soffia lo Spirito,
ma c'è uno Spirito che soffia in tutti i luoghi.
C'è gente che Dio prende e mette da parte.
Ma ce n'è altra che egli lascia nella moltitudine, che non "ritira dal mondo".
E' gente che fa un lavoro ordinario, che ha una famiglia ordinaria o che vive un'ordinaria vita da celibe. Gente che ha malattie ordinarie, e lutti ordinari. Gente che ha una casa ordinaria, e vestiti ordinari. E' la gente della vita ordinaria. Gente che s'incontra in una qualsiasi strada.
Costoro amano il loro uscio che si apre sulla via, come i loro fratelli invisibili al mondo amano la porta che si è rinchiusa definitivamente dietro di loro.
Noialtri, gente della strada, crediamo con tutte le nostre forze che questa strada, che questo mondo dove Dio ci ha messi è per noi il luogo della nostra santità.
Noi crediamo che niente di necessario ci manca, perché se questo necessario ci mancasse Dio ce lo avrebbe già dato.
 

 

(da Madeleine Delbrêl, Noi delle strade, 1938)

Sito ufficiale Madeleine Delbrêl http://www.madeleine-delbrel.net/

 

 


Archivio
 
Visualizzazione corretta
 
Scrivi a:
Visitate l'Archivio:
troverete quello che periodicamente viene inserito nella Home Page o in altre parti del sito, organizzato in >>Anno >> Mese.
Per gli Avvisi >> Home >> Avvisi
Per visualizzare il contenuto dei moduli cliccare sul segno + a destra della cornice.
 
 Il browser consigliato è Firefox
 

Home:Avvisi - Eventi :La Parrocchia - dove siamo:Il Parroco:Servizi Pastorali:Spiritualità:CEI e altri Links:Audio - Video - Foto:Archivio
Copyright (c) 2008 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy