Search   You are here:  Home  

 

AVVISI

della Domenica

Vai alla pagina >>>

 Festa del 1 maggio 2017
 
 

ORARIO SS. Messe
FERIALE
tutti i giorni
18.00
   
PREFESTIVO

dal 01/03 al 28/10

19.00

 

 
DOMENICA E FESTIVI
Castagneto
09,30
S. Giuseppe Lav
11.00
19.00
   

vai alla pagina>>>

scarica in pdf>>>

   

________________
Il nostro archivio
 
Audio >>>
 
Video >>>

 

17 07 2015
Ordinazione
don Mario Testa >>
 
18 07 2015
Cinquantesimo
ordinazione
padre Francesco
Vaccelli >>
 

Foto >>>

 
Festa della Madonna di Castagneto 2016 >>>
 
Natale 2016 >>>
Pasqua 2017 >>> 
 
1 maggio 2017 >>>
 
 
 
 

Segreteria Riduci
Orario della segreteria
dal lunedì al sabato
16,30 - 18,30
Tel. 0771/267076

La nostra pagina

FaceBook  >>>

 

La pagina con

il nostro profillo

FaceBook >>>

Il nostro canale

 

 

/

Il nostro BLOG >>

 

Il Santo del giorno Riduci

 


Liturgia del giorno Riduci


Maràn athà Riduci

Calendario liturgico

 

Liturgia delle Ore

Signore, apri le mie labbra
e la mia bocca
proclami la tua lode
(Sal. 50,17)


Gesuiti Villapizzone

Milano

Caritas Riduci
Caritas parrocchiale >>
Il Centro di ascolto
è aperto tutti i martedì
dalle 17,30 alle 18,30
 Caritas diocesana >>

Acidiocesi

di Gaeta

 

 

Santuari
 
SS Trinità
Gaeta >>
Santuario della Civita
Itri >>
Madonna della Rocca
Fondi >>
 

 
MAGGIO 2017
 
 28 maggio 2017 ASCENSIONE DEL SIGNORE
 ... ecco le cose da sapere >>>
 
Avvisi della domenica >>> 

San Giuseppe Lavoratore "giorno x giorno" - visita il nostro Sito  www.sangiuseppeformia.it 

Foto della "Maratona" del 1 Maggio >>>

 

Il Vangelo della Domenica Riduci

VI DOMENICA DI PASQUA (ANNO A)
(Bianco)
I Lettura At 8,5-8.14-17
Imponevano loro le mani e quelli ricevevano lo Spirito Santo.
Salmo (Sal 65)
Acclamate Dio, voi tutti della terra.
II Lettura 1Pt 3,15-18
Messo a morte nella carne, ma reso vivo nello spirito..
Vangelo Gv 14,15-21
Pregherò il Padre e vi darà un altro Paràclito.

 

VANGELO (Gv 14,15-21) Pregherò il Padre e vi darà un altro Paràclito.

+ Dal Vangelo secondo Giovanni

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non sia turbato il vostro cuore. Abbiate fede in Dio e abbiate fede anche in me. Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: “Vado a prepararvi un posto”? Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi. E del luogo dove io vado, conoscete la via».
Gli disse Tommaso: «Signore, non sappiamo dove vai; come possiamo conoscere la via?». Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se avete conosciuto me, conoscerete anche il Padre mio: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto».
Gli disse Filippo: «Signore, mostraci il Padre e ci basta». Gli rispose Gesù: «Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me, ha visto il Padre. Come puoi tu dire: “Mostraci il Padre”? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me stesso; ma il Padre, che rimane in me, compie le sue opere.
Credete a me: io sono nel Padre e il Padre è in me. Se non altro, credetelo per le opere stesse.
In verità, in verità io vi dico: chi crede in me, anch’egli compirà le opere che io compio e ne compirà di più grandi di queste, perché io vado al Padre».
 
 
 

Commento al Vangelo di padre Ermes Ronchi dei Servi di Maria su Avvenire.it >>>

 

Chi segue Gesù trova la strada vera che porta alla vita

 

La prima parola è «se»: se mi amate. Un punto di partenza così libero, così umile, così fragile, così fiducioso, così paziente. Non dice: dovete amarmi. Nessuna minaccia, nessuna costrizione, puoi aderire e puoi rifiutarti in totale libertà.
Ma, se mi ami, sarai trasformato in un'altra persona, diventerai come me, prolungamento dei miei gesti, eco delle mie parole: se mi amate, osserverete i comandamenti miei. Non per dovere, ma come espansione verso l'esterno di ciò che già preme dentro, come la linfa della vite a primavera, quando preme sulla corteccia dura dei tralci e li apre e ne esce in forma di gemme e foglie.
In questo passo del Vangelo di Giovanni, per la prima volta, Gesù chiede esplicitamente di essere amato. Il suo comando finora diceva: Amerai Dio, amerai il prossimo tuo, vi amerete gli uni gli altri come io vi ho amato, ora aggiunge se stesso agli obiettivi dell'amore. Non detta regole, si fa mendicante d'amore, rispettoso e generativo. Non rivendica amore, lo spera.
Ma amarlo è pericoloso. Infatti il brano di oggi riporta sette versetti, in cui per sette volte Gesù ribadisce un concetto, anzi un sogno: unirsi a me, abitare in noi. E lo fa con parole che dicono unione, compagnia, incontro, intimità, in una divina monotonia, umile e sublime: sarò con voi, verrò presso di voi, in voi, a voi, voi in me io in voi.


Gesù cerca spazi, spazi nel cuore, spazi di trasformazione: se mi ami diventi come me! Io posso diventare come Lui, acquisire nei miei giorni un sapore di cielo e di storia buona; sapore di libertà, di mitezza, di pace, di forza, di nemici perdonati, e poi di tavole imbandite, e poi di piccoli abbracciati, di relazioni buone e feconde che sono la bellezza del vivere.
Quali sono i comandamenti miei di cui parla Gesù? Non l'elenco delle Dieci Parole del monte Sinai; non i comandi esigenti o i consigli sapienti dettati in quei tre anni di itineranza libera e felice dal rabbi di Nazaret.


I comandamenti da osservare sono invece quei gesti che riassumono la sua vita, che vedendoli non ti puoi sbagliare: è davvero lui. Lui che si perde dietro alla pecora perduta, dietro a pubblicani e prostitute, che fa dei bambini i principi del suo regno, che ama per primo, ama in perdita, ama senza aspettare di essere ricambiato.
«Come ho fatto io, così farete anche voi» (Gv 13,15). Lui che cinge un asciugamano e lava i piedi, che spezza il pane, che nel giardino trema insieme al tremante cuore della sua amica («donna, perché piangi?»), che sulla spiaggia prepara il pesce sulla brace per i suoi amici. Comandamenti che confortano la vita. Mentre nelle sue mani arde il foro dei chiodi incandescenti della crocifissione.
(Letture: Atti 8,5-8.14-17; Salmo 65; 1 Pietro 3,15-18; Giovanni 14,15-21)

 
 
 
 
 “Se mi amate, osservate i miei comandamenti”  >>>

21 Maggio 2017
V Domenica d Pasqua
di ENZO BIANCHI

 
 
 
 

Dal sito http://www.gesuiti-villapizzone.it/sito/lectio/vangeli.html

dai seguenti link è possibile ascoltare o leggere la  lectio corrispondente

 
  • 48 - Gv 14,15-22    
  •  Se qualcuno mi ama, osserverà la mia parola

     

     

     

     


     
     

     

     www.Avvenire.it                                      
         

    LETTERA ENCICLICA
    LAUDATO SI’
    DEL SANTO PADRE
    FRANCESCO
    SULLA CURA DELLA CASA COMUNE 

    su   Vatican.va

    scarica in formato .pdf >>>

     

       
    LETTERA ENCICLICA
    LUMEN FIDEI
    DEL SOMMO PONTEFICE
    FRANCESCO
    AI VESCOVI AI PRESBITERI E AI DIACONI
    ALLE PERSONE CONSACRATE E A TUTTI I FEDELI LAICI
    SULLA FEDE

    su   Vatican.va

    scarica in formato .pdf >>>

       

    19 settembre 2013 - «CIVILTÀ CATTOLICA»

     La Chiesa, l'uomo, le sue ferite: l'intervista a papa Francesco

    da Avvenire on line: "Per gentile concessione di "Civiltà Cattolica" pubblichiamo il testo integrale dell'intervista del direttore padre Antonio Spadaro a papa Francesco."
    scarica il testo in .pdf >>>

     Il Papa alle giornate mariane >>>

     

    «I cristiani ideologici sono malattia grave» >>>

     

    12 dicembre 2013 - Esortazione apostolica - Evangelii Gaudium >>>

      Testi di Francesco >>>

     

    La vera apertura di Papa Francesco - >>>
    Di Antonio Spadaro – Il Corriere della Sera, 7 gennaio 2014
     
       

    Benedetto XVI - Vatican.va Riduci

     Benedictus XVI
    Joseph Ratzinger
    19.IV.2005 - 28.II.2013
     Vatican.va >>>

       
     Testi di Benedetto XVI >>>  


    Letture. Efrem il Siro (IV sec.): Inni su Maria Riduci

    Efrem il Siro, IV secolo

    (Inni su Maria), n.7 >>

     da L'arpa dello Spirito, 18 poemi di sant'Efrem, Lipa Edizioni,1999

    7. Venite voi tutti che sapete discernenere,
    difensori dello Spirito,
    profeti che vedete le cose nascoste
    nelle vere visioni;
    voi, contadini che avete seminato il seme
    e dormite nella speranza,
    alzatevi e gioite al raccolto: guardate, nelle mie braccia
    io tengo il covone della vita
    che procura il pane agli affamati,
    e nutre i bisognosi. Rallegratevi con me, perché io porto
    un covone pieno di gioie.

      per le pubblicazioni del Centro Aletti su Sant'Efrem >> http://www.lipaonline.org/autori/ai023.htm

     


    Lo Spirito soffia dove vuole (Gv 3, 8) Riduci

     Ci sono luoghi in cui soffia lo Spirito,
    ma c'è uno Spirito che soffia in tutti i luoghi.
    C'è gente che Dio prende e mette da parte.
    Ma ce n'è altra che egli lascia nella moltitudine, che non "ritira dal mondo".
    E' gente che fa un lavoro ordinario, che ha una famiglia ordinaria o che vive un'ordinaria vita da celibe. Gente che ha malattie ordinarie, e lutti ordinari. Gente che ha una casa ordinaria, e vestiti ordinari. E' la gente della vita ordinaria. Gente che s'incontra in una qualsiasi strada.
    Costoro amano il loro uscio che si apre sulla via, come i loro fratelli invisibili al mondo amano la porta che si è rinchiusa definitivamente dietro di loro.
    Noialtri, gente della strada, crediamo con tutte le nostre forze che questa strada, che questo mondo dove Dio ci ha messi è per noi il luogo della nostra santità.
    Noi crediamo che niente di necessario ci manca, perché se questo necessario ci mancasse Dio ce lo avrebbe già dato.
     

     

    (da Madeleine Delbrêl, Noi delle strade, 1938)

    Sito ufficiale Madeleine Delbrêl http://www.madeleine-delbrel.net/

     

     


    Archivio
     
    Visualizzazione corretta
     
    Scrivi a:
    Visitate l'Archivio:
    troverete quello che periodicamente viene inserito nella Home Page o in altre parti del sito, organizzato in >>Anno >> Mese.
    Per gli Avvisi >> Home >> Avvisi
    Per visualizzare il contenuto dei moduli cliccare sul segno + a destra della cornice.
     
     Il browser consigliato è Internet Exsplorer in modalità di "compatibilità"
     

    Home:Avvisi - Eventi :La Parrocchia - dove siamo:Il Parroco:Servizi Pastorali:Spiritualità:Testimonianze:CEI e altri Links:Audio - Video - Foto:Archivio
    Copyright (c) 2008 Condizioni d'Uso Dichiarazione per la Privacy